WALKS È MOVIMENTO, STUPORE, INCONTRO

Per tre settimane, il partenariato è impegnato a garantire aperture straordinarie, visite guidate, escursioni, passeggiate letterarie, cicloesplorazioni, esperienze di trekking urbano, laboratori di mappatura partecipata, walkabout e poi – ancora – concerti di musica antica, spettacoli, teatro, cinema, musica e molto altro.

Ma non è un festival: le attività sono realizzate per consentire alle persone di incontrarsi, di conoscersi, di confrontarsi e di sperimentare in modalità condivisa le esperienze che vengono offerte. E’ un modello di economia circolare che intende diventare economia della bellezza: non soltanto stupore per il creato e per l’arte ma uno stimolo ad entrare in sintonia con i luoghi e con le comunità locali, riscoprendo il senso del viaggio che contraddistingueva i viandanti e gli esploratori prima dell’attuale era dei selfie, dei tweet e di Instagram, in cui le nostre vite scorrono sempre più veloci, come sommatorie di istanti.
Uno modo di interpretare la mobilità che si trova, oggi, in sintonia persino con le esigenze provocate dalle situazioni di crisi connesse alla pandemia di Covid 19.

DUE CIRCUITI DI ESPERIENZE

Puoi partecipare anche attraverso la Board nazionale degli Itinerari e il premio Go Slow!

BOARD
GO SLOW

ROMA A PIEDI?

Roma non è una città come le altre ma un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi (ALBERTO SORDI).

Dalla Stazione Termini a piazza Vittorio Emanuele? Sono 1.216 passi, per un consumo totale di 30 calorie. E per arrivare al Colosseo? Totale 2.095 passi e 52 calorie bruciate. Un giro al centro fra piazza di Spagna e via Nazionale, fino a piazza della Repubblica? 1.778 passi e 64 calorie...

Non è necessario essere atleti. A volte è sufficiente saltare qualche fermata della metropolitana, per esempio scendendo prima di quella d’arrivo, per raggiungere un obiettivo di benessere fisico e scoprire aspetti inusuali della Città Eterna.
In fondo, la distanza più ampia percorribile tra due fermate è sulla linea C, fra le stazioni Gardenie e Teano, dove sono necessari 2.973 passi e un impiego di 74 calorie. Secondo posto a pari merito le fermate Anagnina/Cinecittà sulla linea A, Eur/Magliana/Eur Palasport sulla B e ancora Grotte Celoni/Torre Gaia sulla C, per una pari lunghezza di 1.900 passi (64 calorie).

C’è qualcosa anche per i più pigri, specialmente sulla linea A: sono infatti appena 608 i passi tra le fermate di Numidio Quadrato e Porta Furba, così come fra Furio Camillo e Ponte Lungo. Per concedervi uno shopping sulla via Tuscolana, una delle arterie romane più ricche di catene e negozi, sono sufficienti appena 15 calorie. In termini assoluti la linea A conta circa 24.324 passi, la blu 31.081 e la verde 23.649.

E ANCHE IN BICICLETTA, A CAVALLO, IN CANOA…

Sono tantissime le esperienze WALKS da condividere.

  • aperture straordinarie e visite guidate al patrimonio

  • passeggiate letterarie

  • walkabout e percorsi narrativi

  • escursionismo, orienteering, trekking e nordic walking

  • cicloesplorazioni

  • discese del Tevere in canoa

  • escursioni a cavallo

  • laboratori di mappatura itinerante partecipata